23 dicembre 2009

La Bocca della Verità

Piazza della Bocca della Verità
Piazza della Bocca della Verità
Oggi ci troviamo a Piazza della Bocca della Verità (vedi foto), sotto il portico della chiesa di Santa Maria in Cosmedin, di fronte al mascherone di pietra che dà il nome alla piazza.

La Bocca della Verità, come tutti sapete, è uno dei più famosi simboli di Roma nel mondo. Certo, Roma possiede anche altri simboli per il turista, come il Colosseo, la Fontana di Trevi, San Pietro...ma la Bocca della Verità per noi è speciale. Infatti mentre i sopracitati simboli sono giustamente famosi come opere d'arte, come monumenti in sè, la Bocca della Verità tiene in piedi la sua celebrità nel mondo grazie praticamente solo alla leggenda che l'accompagna.
Questo allora fa riflettere su quanto conti l'immaginazione e la tradizione nel definire l'essenza stessa delle cose...per cui sentiamoci fieri di appartenere al nostro piccolo (ma esclusivo) club di "Roma Leggendaria"!

La Bocca della Verità
La Bocca della Verità
La domanda che sorge spontanea è: ma cos'era questo grosso mascherone di quasi due metri di diametro? Beh, nessuno lo sa con certezza...quello che è certo è che ogni giorno vediamo una lunga fila di turisti che attendono pazientemente il loro turno per farsi una foto con la mano nella famosa bocca: forse non lo farebbero se sapessero che una delle ipotesi più accreditate è che il mascherone fosse il chiusino di una cloaca!

Bisogna ammettere comunque che non è l'unica ipotesi: c'è chi dice che fosse la copertura del pozzo sacro del tempio di Mercurio, dove gli antichi commercianti romani giuravano la loro onestà durante una compravendita e presso il quale si purificavano per i loro spergiuri. A conferma di questa ipotesi c'è la famosa leggenda medioevale che afferma che se si dice una bugia tenendo la mano nella bocca del mascherone, il mascherone per magia "morde", mozzando così la mano al bugiardo.

Ma una bella leggenda afferma anche che la capacità della "Bocca della Verità" di smascherare i bugiardi una volta non funzionò...e questo grazie all'astuzia di una donna.
'Bocca della Verità' di J. Blanchard (jardin du Luxembourg, Parigi)
'Bocca della Verità' di J. Blanchard (jardin du Luxembourg, Parigi)
Il popolo infatti sapeva che una ragazza tradiva il proprio marito. Quando la notizia giunse all'orecchio del coniuge, questi decise di far valutare la sincerità della moglie dal "test" del nostro mascherone. Si dice che, inoltre, dietro la Bocca della Verità fosse nascosto, come sovente accadeva, un carnefice, pronto ad "aiutare" la magia del mascherone con una spada sguainata in caso di menzogna.
Mentre la donna, in corteo con il marito, procedeva verso il mascherone fra la folla di popolo che era accorsa per l'occasione, l'amante, già d'accordo con l'adultera, fingendosi pazzo, venne incontro alla donna e l'abbracciò e la baciò con passione. Essendo il gesto di un povero pazzo, per quanto sconsiderato, fu subito perdonato. Però il gesto consentì alla donna di poter dire, con la mano nella Bocca della Verità:
"Mai nessun'uomo mi baciò, tranne mio marito e quel poveraccio di poco fa".
La donna aveva indubbiamente detto la verità...e il popolo lo sapeva...per cui la mano dell'adultera non venne tagliata, e la Bocca della Verità rimase così, per la prima volta nella storia, "imbrogliata".

Morale per gli uomini: per incastrare una donna, non basta nemmeno la magia...

Piazza della Bocca della Verità è qui.

4 commenti :

  1. anche le leggende come tutta la citta, Roma è affascinante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In fatti sono sicura che questa leggenda pur essendo una storia abbia un fondo di verità però a mio giudizio non credo che mozzi veramente la mano di chi parla

      Elimina
    2. Miriam, certamente avremmo un bel pò di turisti con la mano mozzata se lo facesse davvero! Ciao! ;-)
      Alessio

      Elimina
  2. Se ci mettessero la mano i Politici risolverebbero il problema dei taxi perché non potrebbero più guidare e se lo facessero tutti i Romani risolto anche il problema del traffico.

    RispondiElimina